San Leo (RN) - Maggio 2015

San Leo (RN) - Maggio 2015

domenica 4 novembre 2012

Eroichina novembrina


Le copiose piogge della settimana hanno lasciato parecchi e marcati solchi; le ruscellanti acque sono corse veloci ed il loro passaggio ha graffiato profondamente le strade.
Nei tratti in piano tantissime buche, alcune richiuse prontamente con lo stabilizzato, tante altre invece piene e colme d’acqua; le vedi tutte da lontano con le loro macchie scure che si evidenziano dal resto delle strade, dalle bianche strade dell’Eroica.

Oggi l’elemento caratterizzante il percorso e del quale francamente non ne sentiamo la mancanza è il grande assente; la polvere infatti non compare mai seppur qualche tratta, alla fine della giornata, si presenta con fondo ben asciutto.

Come quasi sempre l’idea nasce repentina e quasi casuale; una telefonata ricevuta qualche giorno prima dall’amico Paolo; fra le varie chiacchiere il desiderio/idea di un giro e … iniziamo intorno alle 9:00 il percorso poco prima di Castelnuovo Berardenga, è il punto più semplice per chi come noi proviene da Est ovvero dall’Umbria.
Andamento lento e sguardo che, seppur attento alle condizioni del manto stradale, è continuamente rapito dal panorama, saliamo a nord via Pieveasciata e Vagliagli.

Giorgio con noi ... sempre


Alle porte di Radda giriamo a destra al bivio che  contrariamente alla ns. direzione porta a Castellina per poi scendere sino a Poggibonsi il cui nome è ben visibile nel segnale stradale ... la strada è la SS 429 ovvero “L'Università della piega” così la descriveva ...




Gaiole per la sosta caffè, altra ovvia fermata nei pressi del Castello di Brolio ed ancora al leccio gigante; il secondo passaggio a Pianella, Siena e Radi.
È arrivata l’ora del pranzo, usciamo dal percorso ed una breve ma carina deviazione asfaltata ci conduce a Ville di Corsano; come altre volte anche assieme ci fermiamo in un conosciuto locale per assaggiare i gustosi pici fatti  a mano.

L’orario è tiranno e le ore di luce sono poche; al bivio che sentenzia il percorso lungo da quello corto svoltiamo in leggera ascesa a sinistra, il corto infatti è l’obbligata scelta; Torre a Castello è la ns. uscita dal magico anello dell’Eroica.

Non siamo però dispiaciuti e/o rammaricati, sapevamo già dall’inizio che sarebbe stata una Eroica corta; l’importante infatti oggi come sempre è la qualità della moto gita; averla poi fatta con gli amici più stretti ...








2 commenti :

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.