San Leo (RN) - Maggio 2015

San Leo (RN) - Maggio 2015

domenica 10 novembre 2013

Castello di Procopio (Procoio)




Alcuni studiosi sostengono essere di origini risalenti al XII secolo ed eretto per volontà di Federico Barbarossa per controllare la fertile piana del Tevere.
Altri invece ritengono che l'inizio della sua edificazione sia avvenuta almeno 2 secoli successivi e che sia stato costruito come monastero. 
Di sicuro c'è che il Castello, nel tempo in avanzato stato di degrado, è stato negli anni passati acquistato da una società facente capo ad un magnate russo; si è provveduto ad un profondo consolidamento strutturale, una ristrutturazione ed un restauro con la finalità di trasformare l'imponente costruzione in un accogliente resort di lusso.

Mi avvicino o meglio aggiro le pendici del Monte Tezio da nord-ovest, provengo infatti dai colli posti sopra al lago Trasimeno e sto rientrando verso casa, non per le solite strade.

Prima della porta di accesso a Perugia (Porta Sant'Angelo) decido, quando ancora sono nella stretta valle posta fra il Tezio ed il Malbe, di svoltare  a sinistra ed evitare la città.

Migiana di Monte Tezio è il passaggio per raggiungere la valle del Tevere e quindi casa, salendo verso Poggio del Sole l'indicazione Castello di Procopio (Procoio) rapisce la mia attenzione e non posso esimermi dal dare un'occhiata. 

Purtroppo il Castello, appunto di proprietà privata, oggi presenta l'accesso chiuso e non mi resta che ammirarlo da lontano.

Scendo leggermente a mezza costa il monte e mi fermo al minuscolo borgo quasi abbandonato di Migiana di Monte Tezio: una chiesa, alcuni caseggiati abbandonati, poche altre costruzioni abitate, la fonte con a fianco le due vasche dei lavatoi fulcro della vita nei tempi andati, il silenzio.

La piana del Tevere attraversa il mio orizzonte da sinistra a destra senza soluzione di continuità, sui monti e colli si intravedono timidamente i primi colori autunnali. 

Alle spalle il Monte Tezio non riesce a nascondere dei nuvoloni minacciosi, oggi è infatti prevista in Umbria una perturbazione accompagnata da abbondanti rovesci. 

Risalgo in moto dopo aver fissato qualche immagine, rientro a casa felice. 
























Nessun commento :

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.